La Camera dei Deputati messicana ha approvato un disegno di legge che permette l’utilizzo a scopo ricreativo della cannabis

Leggiamo insieme l’articolo di Fanpage di Chiara Amendola sulla nuova legge in Messico che prevede la legalizzazione a scopo ricreativo della cannabis.

Se il Senato dovesse approvarla in via definitiva, il Messico potrebbe diventare uno dei mercati regolamentati di cannabis più grandi al mondo oltre al terzo Paese al mondo a legalizzare la cannabis per uso ricreativo, dopo Uruguay e Canada. La legge prevede anche la possibilità di poter coltivare la cannabis in casa.

Nel concreto il disegno di legge consente a chiunque abbia più di 18 anni di portare con sé fino a 28 grammi di cannabis, invece dei cinque attualmente consentiti, e di coltivare fino a otto piante nella propria abitazione per uso personale. Dunque previa concessione o licenza sarà autorizzata anche la produzione a fini di consumo personale o nelle associazioni di fumatori. La Camera ha approvato il disegno di legge con 316 voti a favore, mentre sono stati 129 quelli contrari e 23 le astensioni. “Si tratta di un primo grande passo per superare gli anni del divieto a causa di pregiudizi e dogmatismo reazionari che hanno portato violenza, persecuzione e corruzione”, il commento di Pablo Gómez Álvarez, vice coordinatore di Morena (Movimento Rigenerazione Nazionale, partito politico messicano).
L’opposizione: le nuove norme aumenteranno i consumi di cannabis.

“Se i diritti di ieri sono stati ignorati, oggi le libertà sono riconosciute – ha proseguito Álvarez rilasciando un’intervista alla stampa locale – la pratica porterà ad altre riforme legislative”. Il governo in questo modo spera così di togliere potere ai cartelli della droga e mettere parzialmente fine alla guerra contro i narcotrafficanti, almeno per quanto riguarda la gestione dei traffici di cannabis. Non tutti i partiti però sono a favore della nuova legge: secondo alcuni esponenti politici che hanno votato contro, le nuove norme aumenteranno i consumi di cannabis. Inoltre hanno sottolineato l’esigenza di autorizzare l’uso ricreativo solo per le persone di età superiore ai 21 anni e hanno espresso dubbi anche sulla quantità di 28 grammi per uso personale, ritenuta troppo elevata.

Fonte: Fanpage

CONDIVIDI

Author Flower Farm