Durante gli Stati Generali, 100 parlamentari hanno chiesto di discutere il tema della legalizzazione della Cannabis in Italia

Durante gli Stati Generali di questi giorni, 100 parlamentari hanno chiesto di affrontare l’annoso probelam della legalizzazione della cannabis in Italia. Leggiamo insieme un articolo de Il Fatto Quotidiano che ci spiega lo stato delle cose.

Legalizzare la cannabis per creare lavoro e far emergere un business sommerso durante la crisi economica epocale che si prospetta nel nostro paese. È la richiesta che vede Michele Sodano, parlamentare del M5S, come primo firmatario di una lettera indirizzata al presidente del Consiglio affinché nella cornice degli Stati generali si discuta anche di questa opportunità. Una richiesta che è stata firmata da oltre 100 parlamentari, in maggioranza deputati e senatori grillini, ma provenienti anche dal gruppo misto e dagli altri partiti della maggioranza, che intendono proseguire il lavoro inaugurato dal nuovo inter-gruppo per la legalizzazione, composto da una settantina di parlamentari dei vari partiti al governo. “Se guardiamo a ciò che sta succedendo negli Stati Uniti e in Canada – spiega Sodano a ilfattoquotidiano.it – si è fatto emergere un indotto economico spaventoso”. E la stessa cosa potrebbe accadere in Europa, visto che, secondo le proiezioni degli analisti di Prohibition Partners in Europa se tutti i paesi la rendessero legale potremmo avere un mercato pari a 123 miliardi di euro entro il 2028.

Secondo Sodano, “il punto di buon senso non è più spinello sì o spinello no, ma la possibilità di strappare un business miliardario alle mafie, che oggi sono monopolisti di una sostanza che viene consumata da 6 milioni di italiani. Visto che le politiche proibizioniste hanno fallito in tutti i sensi, perché non iniziare a ragionare anche in Italia, in maniera responsabile, per poter regolare questo settore? Entrerebbero nelle casse dello stato 10 miliardi di euro”. Il riferimento è allo studio del professor Marco Rossi dell’Università La Sapienza, che spiega come la regolamentazione della cannabis genererebbe un beneficio per le casse dello Stato di ​10 miliardi di euro​: 2 miliardi derivanti dai risparmi dall’applicazione della normativa di repressione e 8 miliardi di nuovo gettito fiscale.

Continua a leggere su Il Fatto Quotidiano

 

CONDIVIDI

Author Flower Farm